Preferences/it

From RawPedia
Jump to: navigation, search

Puoi accedere alla finestra delle Preferenze cliccando sul bottone File:Gtk-preferences.png che si trova in basso a sinistra della finestra di RawTherapee, oppure in alto a destra, dipende dall'impostazione della Modalità Scheda Sviluppo Immagine.

Nota: Quando si avvia RawTherapee non solo facendo clic sul collegamento, ma passando un nome di file dell'immagine come argomento in modo che l'immagine sia aperta direttamente, RawTherapee verrà eseguito in " senza Navigatore". Il pulsante Preferenze manca quando RawTherapee è in questa modalità. Sbarazzarsi di questa modalità è nell'elenco TODO, vedi issue 2238. Per accedere alle Preferenze, assicurati di avviare RawTherapee normalmente senza passare un file per agomento.

Informazioni

Mostra informazioni sulla versione corrente e sull'autore di RawTherapee, i dettagli della build, i nomi degli sviluppatori e altri sviluppatore oltre alla licenza in base alla quale RawTherapee è pubblicato: GPLv3


Tab Generale

Disposizione

RawTherapee usa le seguenti modalità:

  • Modalità a scheda singola
  • Modalità a scheda singola, schede verticali
  • Modalità a schede multiple
  • Modalità a schede multiple (se presente secondo monitor)

Ricorda che se si utilizzano più schede "Modifica", ognuna richiede una notevole quantità di RAM. Utilizza solo più schede Editor se hai abbastanza RAM (esattamente quanto dipende da quale risoluzione sono le immagini, quali strumenti utilizzati, quanti altri programmi eseguiti in background, ecc.).

E' richiesto un riavvio del programma se si cambia una di queste opzioni per avere effetto.

Lingua predefinita

Seleziona una lingua per l'interfaccia utente.

Se vuoi contribuire all'aggiornando di una delle traduzioni o crearne una nuova, vedi questo post:

https://discuss.pixls.us/t/localization-how-to-translate-rawtherapee-and-rawpedia/2594

E' richiesto un riavvio per cambiare la lingua del programma.

Tema predefinito

La scheda sviluppo immagine mostra: (1) il colore dello sfondo, (2) la maschera di ritaglio, (3) raccoglitori di colore bloccabili e (4) pulsanti che alternano il colore dello sfondo di anteprima tra nero, bianco e predefinito.
  • Scegli un tema per l'interfaccia utente. La maggior parte degli elementi di interfaccia utilizzerà il nuovo tema non appena si accetta con "OK", mentre altri si aggiornano solo dopo aver riavviato RawTherapee.
Il modo in cui la visione umana percepisce i colori dipende da vari fattori, di particolare importanza per questo paragrafo, le proprietà dell'area che circonda la regione osservata. Il modo in cui si percepisce i colori di una fotografia visualizzata sullo schermo dipende dai colori dell'area che circonda la fotografia. Potete leggere di più su questo nel articolo CIECAM02. Al fine di mitigare gli errori che l'utente effettua durante la regolazione di una foto, RawTherapee usa temi che utilizzano i colori di sfondo neutri. Mentre tutti i temi sono basati su sfumature di grigio, il tema più adatto per evitare di influenzare la percezione umana è "TooWaGrey - Media Surround", disponibile dalla versione 5.2.1 in avanti.
  • Scegli un carattere principale personalizzato e un carattere per il selezionatore di colori bloccabile nella finestra Sviluppo Immagine, contrassegnata con "3" nello screenshot.
  • "Il ritaglo della maschera colore trasparenza" regola il colore e la trasparenza dell'area esterna di una regione selezionata, contrassegnata da "2" nello screenshot. Facendo clic sul pulsante colorato, viene visualizzata una nuova finestra in cui è possibile selezionare un colore standard oppure fare clic su "Personalizzato" per specificare un nuovo colore. L'asse verticale regola la tonalità, mentre l'asse orizzontale regola la trasparenza. La trasparenza parziale è utile in quanto permette alla parte ritagliata della foto di rimanere un pò'visibile (2), in modo da poter spostare il ritaglio per trovare la migliore composizione (premi il tasto Shift e muovi il ritaglio con il mouse).
La scheda Navigatore mostra: (1) il pannello Navigatore, (2) la guida del Navigatore che segna l'area attualmente visibile nell'anteprima principale quando si ingrandisce.
  • La "Guida del Navigatore" consente di regolare il colore della cornice (contrassegnata con "2" nel secondo screenshot) visibile nel pannello Navigatore (contrassegnato con "1") quando l'anteprima principale viene ingrandita.

Indicazione di ritaglio

Quando l'ombra del ritaglio File:Warnsh.png/File:Warnhl.png è attivata nell'anteprima, le aree che vengono tagliate in almeno un canale sono verniciate in un colore solido. L'ombra di questo colore dipende dalla forza di taglio. I valori di soglia determinano quando il ritaglio è considerato iniziato. Gli indicatori di ritaglio vengono calcolati sull'immagine finale dello spazio colore in uscita selezionato per quella immagine nel pannello Gestione colori.

Amplificazione dell'ingrandimento panoramico

Immagina di aprire un'immagine ad alta risoluzione e si ingrandisca al 100%. Per spostarsi in giro sull'immagine (si chiama "panoramica") dovresti eseguire più movimenti del mouse (o avere un pad molto grande del mouse!). RawTherapee ti aiuta in questo con l'utilizzo di "amplificazione della frequenza di pan" - quando impostato su 5, RawTherapee moltiplica ogni pixel che si accende per 5. Se si muove normalmente il cursore 500 pixel in un movimento del mouse, avrai un movimento di 2500 pixel nell'immagine se questa opzione è impostata su 5.

L'effetto è molto visibile con forti ingrandimenti, meno visibile con piccoli ingrndimenti.

Editor esterno

È possibile che RawTherapee invii l'immagine elaborata direttamente ad un programma esterno, ad esempio un visualizzatore di immagini, un editor di immagini o uno script. Lo si fa utilizzando l'opzione Image-editor.png "Modifica immagine corrente in Editor esterno" nella scheda Editor sotto l'anteprima principale, vedere l'articolo Salvataggio. In Preferenze è possibile personalizzare a quale programma deve essere inviata l'immagine elaborata quando si fa clic sul pulsante.

  • Windows
Se usi Windows, RawTherapee permette di impostare il percorso per GIMP, Photoshop, e qualsiasi altro programma ("Linea di comando personalizzata").
Il modo consigliato per impostare l'opzione GIMP prevede di indicare il percorso bin che contiene l'eseguibile di GIMP, gimp-2.*.exe. Se invece si utilizza una versione non ufficiale di GIMP in cui l'eseguibile non dispone di tale nome, potrebbe essere necessario utilizzare l'opzione di riga di comando.
Per l'opzione Photoshop, indicare la cartella che contiene l'eseguibile Photoshop, Photoshop.exe
Per l'opzione a riga di comando, scrivere semplicemente il percorso completo compreso l'eseguibile. Non preoccupatevi di spazi o dei caratteri backslash. Le variabili di amiente come %ProgramFiles% non sono supportate.
Esempi:
C:\Program Files\Gimp-2.9\gimp-2.9.exe
C:\Program Files\Digital Light & Color\Picture Window Pro 6.0\pw60.exe
  • Linux
Se usi Linux, l'opzione GIMP è codificata in modo da trovare l'eseguibile GIMP gimp ovunque.
Per l'opzione a riga di comando, scrivere semplicemente il percorso completo compreso l'eseguibile. Potrebbe essere necessario racchiudere l'intera riga in virgolette doppie se si devono passare degli argomenti, vedere l'esempio. Variabili di ambiente come ~ oppure $HOME non sono supportate.
Esempi:
"/usr/bin/geeqie --remote"
Il comando precedente apre l'immagine in un'unica istanza di Geeqie. Si noti che è necessario racchiuderlo in virgolette doppie perché si passa l'opzione "--remote".
/home/bob/programs/luminance hdr/luminance-hdr
Il comand precedente apre il programma Luminance HDR. Non sono stati approvati argomenti o opzioni in modo che non richiedere virgolette.
  • macOS
Se usi macOS, l'opzione GIMP è codificata open -a GIMP come pure l'opzione di Photoshop è codificata open -a Photoshop
A linea di comando, scrivi open -a "Programma esterno" dove "Programma esterno" è il nome del programma che si vuole utilizzare per aprire l'immagine. Racchiudere il nome del programma con virgolette se contiene uno o più caratteri spazio.
Esempi:
open -a "Adobe Photoshop CS6"
Il comando apre l'immagine in Adobe Photoshop CS6. Si noti che è necessario racchiuderlo in virgolette perché contiene caratteri spazio.
open -a "Affinity Photo Trial"
Il comando precedente apre la versione di prova di Photo Affinity. E' stato racchiuso tra virgolette a causa degli spazi del nome.
open -a "/My stuff/Programs/Pixel Mixer"
Il comando sopra apre un programma chiamato "Pixel Mixer" nella cartella "My stuff". Abbiamo indicazioni sul fatto che non è necessario scrivere il percorso completo al programma anche se non risiede nella cartella standard /Applications/.

Il Tab di elaborazione immagine

Profili di sviluppo predefiniti

Specifica quale profilo viene utilizzato quando RawTherapee apre un'immagine, raw o non raw. Una volta che hai creato il tuo profilo predefinito, puoi utilizzare RawTherapee per salvarlo nella sottocartella "profiles" della cartella "config". Puoi sapere dove si trova leggendo la pagina Percorsi dei file.

Il profilo di sviluppo migliore per i file non-raw (come JPEG, TIFF or PNG) è sicuramente "Neutral". Il profilo "Neutral" semplicemente legge la foto così com'è, senza applicare nessuna modifica.

La voce speciale "(Dynamic)" attiva il supporto per Profili di elaborazione dinamici.

Quando si fa clic con il pulsante destro del mouse su una miniatura e si seleziona "Operazioni di profilo di elaborazione>Ripristina su default" RawTherapee applica qualunque profilo di elaborazione sia selezionato come predefinito per quel tipo di immagine. Se l'impostazione predefinita è impostata su "(Dynamic)", RawTherapee genera un profilo dinamico quando si usa "Reset a default".

Costruire Profili di elaborazione personalizzati

Il file eseguibile (o script) viene chiamato quando si deve generare un nuovo profilo di elaborazione iniziale per un'immagine. Il percorso del file di comunicazione (* .ini style, a.k.a. "Keyfile") viene aggiunto come parametro di riga di comando. Esso contiene vari parametri necessari per l'eseguibile o lo script per consentire una generazione di profilo di elaborazione basata su regole.

Questa caratteristica è molto potente; per esempio consente di impostare parametri di correzione dell'obiettivo o riduzione del rumore in base alle proprietà dell'immagine. Viene chiamata una sola volta nella prima modifica dell'immagine o chiamata manualmente dal menu contestuale quando fa clic con il pulsante destro del mouse su una miniatura nel Navigatore o Sequenza di immagini

Nota: Se si utilizza percorsi che contengono spazi, si è responsabili dell'utilizzo di doppie virgolette.

Gestori dei Profili di elaborazione

Quando selezionato "Salva i profili di elaborazione accanto al file di input" RawTherapee scrive un file PP3 con tutte le modifiche apportate alla tua foto accanto al file di input (raw). Questo rappresenta il tuo lavoro (ad esempio, le impostazioni di risoluzione utilizzate) e può essere ricaricato in un secondo momento.

Selezionare l'opzione "Salva i profili di elaborazione nella cache" crea un file PP3 accanto all'immagine raw nella cache. Quando si seleziona solo l'ultima opzione, è possibile che si perde le modifiche quando si installa RawTherapee su un nuovo PC, per esempio.

Di solito è consigliabile salvare solo i parametri di elaborazione accanto al file di input, poiché puoi, ad esempio, riprenderli insieme con i tuoi scatti raws.

Dark-Frame

Specificare la directory del disco rigido per cercare i dark frame per una sottrazione di rumore a lunga esposizione. Il file con coordinate che elenca i pixel difettosi deve essere inserito nella stessa directory per la correzione automatica.

Flat-Field

Specificare la directory del disco rigido per la ricerca delle immagini di riferimento del Flat-Field.

Film Simulation

Specifica il percorso che contiene i preset HaldCLUT della simulazione pellicola. Leggi l'articolo Siulazione Pellicola per maggiori informazioni.

Metadati

L'opzione "Copy Exif/IPTC/XMP nel file di output" modifica il comportamento di gestione di metadati di RawTherapee.

  • Abilitato, copia le informazioni Exif (incluse le macro), XMP e IPTC dall'immagine di input all'immagine di output invariata. Vorrete mantenerlo abilitato se decidete di modificare l'immagine salvata da RawTherapee su un altro programma mantenendo così invariate la classificazione, la descrizione o la didascalia. Tuttavia, se si aggiungono, eliminano o modificano i metadati Exif o IPTC utilizzando la scheda "Meta" di RawTherapee, anche con questa opzione abilitata, le modifiche verranno perse - non saranno presenti nell'immagine salvata!
  • Disabilitato, RawTherapee salverà solo i metadati nel file di output che è abilitato nella scheda "Meta" - per impostazione predefinita tutti i metadati sono abilitati. Se si aggiunge, elimina o modifica i metadati Exif (inclusi i macro), IPTC o XMP utilizzando la scheda "Meta" di RawTherapee, disattivare questa opzione.

Tab delle regole dei Profili di sviluppo dinamici

Qui puoi specificare le tue regole per creare Profili di sviluppo dinamici.

Tab Navigatore

Percorso delle immagini all'avvio

Nella parte superiore è possibile definire la directory di immagine da utilizzare all'avvio. Potrebbe essere la directory di installazione di RawTherapee, la directory ultima visitata, la directory principale o una directory personalizzata.

Navigatore / Opzioni Miniature

Queste opzioni determinano quali informazioni sono visibili nelle miniature e come dovrebbe essere visualizzate.

Opzioni del Menu contestuale

Regola il raggruppamento del menu contestuale con il pulsante destro del mouse in Navigatore (e Sequenza Immagini).

Estensioni analizzate

Scegliere quali file vengono riconosciuti come immagini e visualizzare nella Scheda Navifatore. Tutte le estensioni supportate sono impostate come predefinite. Possono essere disattivati deselezionando la relativa casella. Se manca un'estensione desiderata, è possibile aggiungerla facilmente utilizzando il pulsante più.

Opzioni di cache

Queste opzioni influenzano la velocità di caricamento e generazione di anteprime. Queste opzioni sono abbastanza esplicative.

Scheda Gestione Colore

La scheda "Gestione Colore" consente di definire la directory in cui si trovano i profili ICC.

Monitor

Dovresti definire qui il profilo ICC del tuo monitor quando hai fatto una calibrazione. Se non lo fai, l'immagine potrebbe essere visualizzata con colori sbagliati.

L'opzione "Utilizza il profilo di colore del monitor principale del sistema operativo" è attualmente supportata solo su Windows e supporta solo un monitor. Se si dispone di più monitor collegati, sarà sempre il profilo del monitor principale (quello con la barra delle applicazioni).

Su macOS tutti i colori visualizzati sono dello spazio sRGB e quindi, se necessario, convertiti dalla pipeline di colore nativo macOS per corrispondere alla calibrazione dello schermo, se presente. Ciò significa che non è possibile scegliere un profilo di colore del monitor su MACOS. I colori verranno visualizzati correttamente, anche su più schermate, ma se si dispone di uno schermo a gamma larga i colori visualizzati di RawTherapee restano limitati a sRGB. Ciò tuttavia non influisce sull'uscita, cioè si possono ancora produrre immagini con colori fuori dello spazio sRGB.

La versione Linux non supporta il rilevamento automatico del profilo del monitor, ma fintanto che carichi lo stesso profilo ICC utilizzato nella calibrazione, i colori verranno gestiti e avrai il pieno utilizzo del tuo monitor a gamma ampia, se ne hai uno. Se si dispone di più monitor con profili diversi, è necessario scegliere un elemento primario per il colore corretto e visualizzare la finestra RawTherapee.

Vedere sotto per Rendering Intent una compensazione Black Point.

Stampante (Soft-Proofing)

È possibile selezionare qui il profilo di colore della propria stampante o del servizio di stampa per simulare la visualizzazione dell'immagine stampata.

Vedi sotto per Black Point Compensation.

Intento di Rendering

Il menu a discesa "Intento di rendering" consente di scegliere come utilizzare i profili ICC per la traduzione tra gamut o spazi colore.

Percentuale
Se la gamma di colori della tua immagine è superiore a quella del dispositivo di destinazione (monitor o stampante), allora viene compressa per quanto possibile per adattarsi al gamut del dispositivo di destinazione. Ciò potrebbe provocare un'immagine con una saturazione ridotta, ma la tonalità è comunque mantenuta. Potrebbe sembrare un po' meno brillante. Ma questo effetto non è molto visibile in quanto i rapporti tra i colori rimangono gli stessi. Questo metodo è attivo per impostazione predefinita (consigliato).
Colorimetrico relativo
I colori esistenti sia dell'immagine che del dispositivo vengono mantenuti e mostrati perfettamente al 100% nel gamut di colore. Se il colore non esiste all'interno della gamma di colori del dispositivo, viene preso il valore più vicino possibile. Ciò potrebbe portare ad alcuni effetti di "banding", particolarmente visibili nel cielo azzurro. Il punto bianco verrà corretto.
Colorimetrico assoluto
Simile al colorimetrico relativo. Tenta di riprodurre i colori esatti registrati nella scena originale. Il punto bianco non verrà corretto. Normalmente viene utilizzato quando i gamut dell'immagine e del dispositivo sono quasi uguali. Utilizzato quando è necessaria una riproduzione esatta di colori specifici, ad es. tessuti o logo.

Compensazione del punto di nero

Quando abilitato, il livello del punto nero dell'immagine di ingresso viene spostato sul livello del punto nero dell'immagine in uscita in una trasformazione di colore (ad esempio dal profilo di lavoro al profilo del monitor). Significa che il canale di luminanza è compresso o ampliato per adattarsi alle capacità del dispositivo di output. Questa caratteristica manterrà i dettagli nelle ombre (evita le aree scure piatte) a scapito di una minore correttezza del colore.

Sceda di elaborazione in serie (Batch processing)

Batch processing è la capacità di elaborare nello stesso tempo le diverse immagini della Scheda Navigatore. Ecco perché c'è un pannello degli strumenti nel "Navigatore". Sembra lo stesso del pannello degli strumenti della Scheda modifica delle immagini, ma poiché ti permette di modificare molti file in una sola volta, ci riferiamo come "pannello degli strumenti batch". Le caselle di controllo qui hanno tre stati:
[ ] Disabilitato
[✓] Abilitato
[-] I valori si differenziano tra le immagini selezionate.

L'elaborazione in Batch si realizza con la selezione di più di un'immagine con i tasti Shift oControl nel Navigatore, e al conseguente modifica delle immagini con gli strumenti del pannello degli strumenti batch a destra. Il modo in cui i valori dei cursori vengono utilizzati per modificare l'immagine dipende dalle opzioni impostate in questa scheda "Elaborazione batch".

Quando si seleziona un'immagine singola, i cursori ottengono i valori dei parametri di elaborazione di quella immagine specifica. Questi possono essere i valori del profilo predefinito o dei valori dell'ultima sessione di modifica di questa foto. Se l'immagine è attualmente in fase di modifica nella Scheda Modifica Immagine, i valori dell'editor verranno riflessi in tempo reale nel pannello degli strumenti batch e viceversa, quindi poni attenzione a quello che stai facendo.

Quando si seleziona più di un'immagine nel "File Browser", l'azione dei cursori dello strumento dipende dalla modalità di elaborazione batch di tale strumento. Gli strumenti non elencati funzionano come se fossero nella modalità "Set".

La modalità "Aggiungi"
Questa modalità può anche essere intesa come "relativa". Modificando i cursori impostati sulla modalità "Aggiungi", il valore della modifica viene aggiunto al valore esistente. Ad esempio, se si selezionano due immagini tenendo premuto il tasto modificatore Ctrl, un'immagine che ha un'opzione Exposure#Exposure_Compensation Compensazione Esposizione -0,5 EV e l'altra che ha +1,0 EV, spostando Il cursore "Compensazione dell'esposizione" fino a +0.3 comporterà un valore di -0,2 EV per la prima immagine e +1,3 EV per il secondo.
Utilizzando il pulsante "Reset" si sposta il cursore alla sua posizione predefinita (zero) e quindi riprenderà il valore iniziale di quel cursore per ogni immagine selezionata.
La modalità "Set"
Questa modalità può anche essere intesa come "assoluta". Modificando i cursori impostati sulla modalità "Set", il valore della modifica verrà impostato, irrilevante di quello che era il valore esistente. Se utilizziamo lo stesso esempio precedente, spostando il cursore fino a +0.3 EV risulterà un valore di +0.3 EV per entrambe le immagini.
Utilizzando il pulsante "Reset" si sposta il cursore alla posizione predefinita (diverso per ogni cursore) e quindi ripristina questo parametro per ogni immagine.
Sovrascrivi i file di output esistenti
L'opzione "Sovrascrivi i file di output esistenti" imposta RawTherapee per sovrascrivere le immagini esistenti. Se disattivato, le immagini esistenti non verranno sovrascritte; allo scopo un numero di indice viene aggiunto all'immagine che viene salvata.
per esempio. Se esiste "output.jpg" e l'opzione non è selezionata, la nuova immagine verrà salvata come "output-1.jpg".

Performance

La scheda "Performance" è solo per le persone che sanno cosa stanno facendo. Permette di modificare i parametri di alcuni strumenti a basso livello. Questi parametri prendono parte all'equilibrio tra velocità e stabilità.

Numero massimo di thread per la riduzione del rumore

L'algoritmo Riduzione Rumore in RawTherapee è molto potente. È anche abbastanza pesante nell'uso di CPU e memoria. Le persone che hanno a disposizione un hardware con cui si verificano errori causati dall'insufficienza di memoria RAM potrebbero scoprire che abbassando questo parametro possono ridurre tali crash, ovviamente con un costo maggiore di tempo di elaborazione.

Riduzione Rumore ha un requisito di base di 128 MB di RAM per una foto raw di 10 megapixel o 512 MB di RAM per una da 40 megapixel e 128 MB di RAM per thread. Più thread funzionano in parallelo, più veloce è il calcolo, ma è più elevato il requisito di memoria RAM.

Le CPU più moderne gestiscono due thread per nucleo fisico. Conoscendao la CPU e quanti core ha, moltiplicado questo numero per due si ottiene il numero massimo di thread che ha senso impostare per essere in esecuzione contemporaneamente. Chiamiamo questo numero T max. Non si traggono vantaggi dal lanciare più thread di questo parametro - in realtà probabilmente dovresti subire una piccola penalità di velocità.

L'impostazione di questo parametro a "0" permetterà alla CPU di capire quale sia il tipo T max e utilizzarlo. Se si verificano inconvenienti dovuti a insufficienti RAM, è possibile calcolare Tmax e utilizzare un numero inferiore.

Tab Suoni

La scheda "Suoni" consente di impostare una notifica udibile quando viene terminata un'operazione lunga. Attualmente è supportato solo su Windows e Linux.

Il suono "elaborazione coda" viene riprodotto dopo l'ultima elaborazione della Coda di sviluppo. Il suono "Elaborazione Modifica finita" viene riprodotto se l'elaborazione della Scheda Modifica Immagine ha richiesto più tempo del numero di secondi specificato.

I suoni possono essere disattivati disattivando la casella di controllo "Abilita" o impostando campi con i riferimenti dei file audio a valori vuoti.

Le caselle di testo "Al termine dell'elaborazione della coda" e "Al termine dell'elaborazione di modifica" possono puntare a file wave (.wav) oppure possono specificare uno dei seguenti valori:

Windows
  • SystemAsterisk
  • SystemDefault
  • SystemExclamation
  • SystemExit
  • SystemHand
  • SystemQuestion
  • SystemStart
  • SystemWelcome
Linux
  • bell
  • camera-shutter
  • complete
  • dialog-warning
  • dialog-information
  • message
  • service-login
  • service-logout
  • suspend-error
  • trash-empty
  • qualsiasi file sonoro in /usr/share/sounds/freedesktop/stereo/


Problemi di suoni sotto Linux

RawTherapee si basa su libcanberra per produrre suoni.
Se l'installazione del suono funziona ma RawTherapee non è in grado di produrre suono,
è possibile controllare direttamente se libcanberra funziona correttamente eseguendo questo script di sistema:

hello_world.sh
--
#!/bin/bash
canberra-gtk-play -i phone-incoming-call -d "hello world"
--

chmod +x hello_word.sh
./hello_word.sh

Se hello_world produce un suono, puoi controllare il rawtherapee impostando "call-in-call" in una delle caselle e provare a decodificare un'immagine.

Possono verificarsi problemi se installato pulseaudio, hello_world produrrà un messaggio di errore se questo accade, disattivatelo (ad esempio: basandosi su alsa).